Tolleranza zero verso i motociclisti indisciplinati

Nel corso delle mie ricerche sul tema “centauri indisciplinati” ogni tanto (raramente purtroppo) mi imbatto in articoli come quello in oggetto che riportano come le istituzioni si impegnino a contenere il problema centauri.

Cosa dire? Da una parte è confortante il fatto che alcune istituzioni prendano atto del fatto che i centauri indisciplinati SONO un ENORME PROBLEMA per la sicurezza, dall’altra c’è il timore che siano solo parole al vento. Io non ho elementi per giudicare l’operato dell’assessore di turno. Posso solo ipotizzare come si possono svolgere i fatti in base alla mia esperienza personale.

Il fatto è che non si tratta di un problema circoscritto. E’ invece una questione di portata nazionale. Non è ammissibile che non ci sia una presa di coscienza del problema a livello quantomeno nazionale. Dove sono le istituzioni? Diciamo le cose come stanno: la questione centauri indisciplinati è la classica “patata bollente” della quale nessuno si vuole occupare. Perchè? Perché i centauri sanno fare la voce grossa, sanno farsi sentire (in tutti i sensi). Chi si prenderebbe mai la briga di mettere loro “i bastoni tra le ruote”? Serve la massa critica giusta per sollevare la questione a livello nazionale, un numero di persone unite che si facciano sentire e che portino avanti la guerra per rivendicare una vita civile.

Io sono pronto a combattere una guerra non violenta, chi vuole unirsi a me può contattarmi: bastamoto@gmail.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...