Centauri e natura

Mi capita spesso di leggere o sentire riferimenti alla questione delle uscite dei centauri. Alcuni si spingono fino ad affermare che è bello stare a contatto con la natura. Su questo non ho nulla da eccepire. Ho da ridire sicuramente sulle modalità. Il centauro, tranne forse alcuni motociclisti da mototurismo, è tutto tranne che un amante della natura. A costoro piacciono:

  • le moto (ovviamente)
  • il rumore prodotto dai loro mezzi (tutti i centauri incivili)
  • l’asfalto (eccetto chi guida enduro, cross ecc)
  • la velocità e le pieghe in curva (corsaioli e naked)

ecc.

Non venitemi a dire che questa gente apprezza e rispetta la natura perchè è ridicolo.

Poi c’è chi sostiene che le moto inquinano meno delle auto. Probabilmente, come emissioni di CO2 può anche essere vero, non sono un tecnico e non ho dati. Ma se parliamo di inquinamento acustico? Oggi non siamo ancora ad un livello di civiltà che ci consenta di assumere quello del rumore un vero problema, iniziamo solo ora ad accorgerci dell’inquinamento ambientale e comunque troppo poco si sta facendo. Quando ci accorgeremo che anche l’inquinamento acustico è una vera e propria forma di inquinamento? Una forma di inquinamento seria e deleteria e come tale deve essere considerata.

Bisogna poi considerare un fatto: parlando delle uscite nei week-end, solitamente le persone “normali”, se il tempo lo consente, sono propense a spostarsi per andare in gita. Cioè si spostano per raggiungere un luogo in cui trascorrere una giornata, un week-end o più in una determinata località. I centauri in genere no. Loro escono per andare in moto e basta. Quindi se una persona in auto consuma tot per spostarsi da un luogo all’altro, un centauro probabilmente consumerebbe di meno (per ovvie ragioni di peso e volumi). Ma il centauro guida quasi tutto il giorno. Cioè per lui l’andare in un posto è un pretsto per stare in moto. Allora le valutazioni sull’inquinamento ambientale delle moto sarebbero sicuramente più verosimili se si considerassero le modalità di utilizzo del veicolo, è troppo semplice considerare i consumi a Km e le relative emissioni.

In ogni caso, sia che si parli di inquinalmento ambientale che di puro inquinamento acustico la moto (tranne qualche rara eccezione) NON E’ un mezzo per chi ama la natura.

Annunci

One thought on “Centauri e natura

  1. Pingback: Appello del Parco ai motociclisti: visitate il Parco da amici « Bastamoto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...