Si può fare!

parafrasando una nota scena tratta dal film Frankenstein Junior: SI PUO’ FARE! Ecco una notizia recente che mi lascia illudere che qualcosa si possa fare veramente.

Multati 42 motociclisti sul Bracco

22 marzo 2010

Elevate contravvenzioni per complessivi 33.245 euro a 42 motociclisti nel corso di controlli stradali per prevenire gravi violazioni al codice della strada da parte dei centauri che frequentano la via del Bracco. Ai motociclisti fermati sono stati anche tolti complessivamente 587 punti patente.

L’operazione di controllo è stata condotta dalle stazioni carabinieri di Deiva Marina e Borghetto Vara, alle quali si è affiancata una pattuglia del nucleo radiomobile della compagnia carabinieri della Spezia, che hanno attuato un controllo sulle strade che si immettono sulla via del Passo del Bracco al fine di contrastare comportamenti di motociclisti spesse volte contrari alle norme del codice della strada. Atteggiamenti tanto censurabili da aver provocato in passato anche le proteste degli abitanti dei comuni della zona.

«L’azione – hanno perciò spiegato i carabinieri – era mirata a contenere, in prossimità dell’inizio della stagione primaverile, un fenomeno che, in determinati momenti dell’anno e soprattutto in primavera inoltrata ed in estate, ha condotto a veri e propri abusi da parte dei conducenti di motocicli di grossa cilindrata mettendo a repentaglio la sicurezza degli altri utenti della strada e dei pochi abitanti della zona».

L’operazione di contrasto ha visto impegnate nelle giornate di venerdì sabato e domenica degli ultimi due week end, nella fascia centrale delle giornate, cinque pattuglie (tre con carabinieri in uniforme e autovetture con i colori di istituto e due con carabinieri in borghese ed auto civetta) per complessivi 10 uomini che hanno, non solo percorso l’intero tratto della Provinciale Aurelia sino alla frana di località Baracca, ma effettuato anche interventi successivi alle segnalate violazioni fotografate da carabinieri in borghese e contestate ai motociclisti individuati, attraverso i colori della moto e delle tute, una volta che questi si erano fermati sulla sommità del Passo del Bracco presso il ristorante “Il Tagliamento”: il controllo con la foto scattata ha permesso di contestare la palese violazione di numerose e più elementari norme di sicurezza.

Sono stati riscontrati e sanzionati, maggiormente, i seguenti comportamenti: sorpasso pericoloso, posizione dei motocicli sulla carreggiata, cambiamento di direzione o di corsia ed altre manovre azzardate, obbligo verso funzionari , ufficiali ed agenti, mancata segnalazione di veicolo fermo, guida sotto influenza dell’alcool, mancato uso del casco protettivo da parte di maggiorenni e/o minorenni, rumori molesti durante la circolazione provocati da motociclisti sorpresi causare rumori inutili vale a dire non dipendenti da ordinarie esigenze di guida (strisciamento dei pneumatici sull’asfalto in frenata ed accelerazione) o provocati da motocicli con dispositivo silenziatore inefficiente, circolazione di motocicli per file parallele, circolazione contromano in curva o con limitata visibilità.

Cinque 5 “centauri”, tutti della provincia di Genova, hanno visto sequestrato il motociclo che conducevano perché la violazione commessa è stata grave (guida in stato di ebbrezza con tassi alcoolemici compresi tra 0,9 e 1,1) ed hanno dovuto telefonare a parenti od amici per farsi venire a riprendere.

http://ilsecoloxix.ilsole24ore.com/p/la_spezia/2010/03/22/AMlXeOWD-multati_motociclisti_bracco.shtml

Queste situazioni purtroppo sono molto più diffuse di quanto non si pensi. Non altrettanto diffuse sono le azioni contenitive da parte delle forze dell’ordine. Mentre le prime sono puntuali, costanti e ripetitive, le seconde sono soltanto occasionali, dei miseri pagliativi. Le motivazioni sono note: scarsa disponibilità di personale da parte delle forze dell’ordine e voce grossa da parte di chi non ha interesse che il codice della strada venga fatto rispettare. E i centauri (ma non solo loro), lo sappiamo bene, sono in prima linea in questo senso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...