Invasione di centauri: proteste in collina

Un articolo, un po’ datato (08-09-2008), ma molto significativo.

Monti della Tolfa. Residenti esasperati dall’invasione di motociclisti che nel weekend prendono d’assalto la zona
Appello alle forze dell’ordine: «Più controlli, è troppo pericoloso»

MONTI DELLA TOLFA – «Storie di ordinaria follia», è così che hanno commentato esasperati i residenti di Allumiere, Tolfa e La Bianca dopo l’ennesimo weekend all’insegna della guida spericolata delle moto che come sempre invadono la collina scambiandola per una novella Vallelunga. «Non sappiamo più a chi far sentire la nostra voce e a chi chiedere aiuto – spiegano adirati i residenti – ogni weekend, in particolare la domenica siamo invasi da questi folli che corrono con le loro due ruote. Da anni chiediamo aiuto alle istituzioni e alle Forze dell’Ordine ma nessuno ascolta. Possibile che carabinieri e polizia agiscano solo per multarci se siamo in doppia fila o se non abbiamo le cinte e poi lasciano scorazzare questi matti che mettono a serio repentaglio la vita di tutti noi? Questa è una zona bellissima che va tutelata anche perché siamo in molti a fare delle lunghe passeggiate, a fare footing, perché dobbiamo smettere di farlo per evitare di essere travolti?». Le forze dell’ordine dal canto loro fanno continuamente la ronda su questa strada ma il tratto è lungo e tra una curva e l’altra non sempre è facile fermare questi amanti delle due ruote. Non è la prima volta che come redazione raccogliamo la denuncia dei residenti collinari che vedono a rischio la loro salute. «Ogni volta che ci troviamo ad attraversare la strada o solo a costeggiarla temiamo per la nostra incolumità – spiegano i residenti – non solo la paura di essere travoti, ma c’è da evidenziare l’inquinamento acustico che questi bolidi provocano e anche quello dell’aria con i loro gas». Anche i sindaci di Tolfa e Allumiere si dicono preoccupati.
Rom.Mos.

http://www.civonline.it/index.php?cmd=dettaglio&id_rec=69419&post_inter

Toh! Ma guarda! Mi sembra una situazione conosciuta. Torno a dire che, nonostante vada di moda sentirsi offesi e scaricare le responsabilità, la categoria dei motociclisti è una piaga sociale. “..ma mica tutti i motociclisti sono dei pazzi scriteriati…” ecc. ecc. Va bene, lo abbiamo appurato, ci sono alcuni motociclisti assennati, che rispettano il codice, che non fanno rumore e si comportano in modo civile (poi un giorno li contiamo!). Detto questo la categoria NON ha comunque una buona reputazione. E i motivi sono più che fondati. Chi tra costoro si comporta in modo civile non ha nulla di cui offendersi per quello che scrivo, ma dovrebbe risentirsi per come si comportano gli appartenenti alla stessa categoria non altrettanto rispettosi del codice e del prossimo. E’ troppo facile dire che non tutti si comportano così e prendersela con me perché ho sollevato il problema. Il problema c’è! E come! E allora come lo risolviamo? Continuiamo a vivere come nel Far West o ne prendiamo coscienza? O basta offendersi perché qualcuno attacca la categoria dei centauri?

Quante sono le zone bellissime, immerse nella natura,  che vengono puntualmente  invase da orde di appartenenti alla categoria di homo motoricus privandole  della loro bellezza e vivibilità? Passeggiate? Jogging? Ma dove? C’è solo da scappare!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...