basta coi motorini sulla passerella dell’Isolotto

Riporto una lettera ad “Altra Città” (www.altracitta.org), giornale di Firenze scritta un anno fa circa e che ripropone uno dei soliti problemi riguardanti l’utilizzo dei mezzi a due ruote a motore e soprattutto la mancanza di buon  senso di chi li guida.

Lettere al giornale: basta coi motorini sulla passerella dell’Isolotto

Alla Redazione.

Mi sono trovato a passare 4 volte nelle ultime 3 settimane dalla passerella che collega il parco delle Cascine alla piazza dell’Isolotto e mi sono imbattuto in ben due incidenti stradali che coinvolgevano sempre moto o motorini che si erano infilati dalla passerella nel flusso di traffico che scorre lungo il fiume dalla parte dell’Isolotto.

Dato le mie rare visite, mi immagino che il numero di questi incidenti in un anno sia molto alto, e mi domando come mai una situazione del genere sia tollerata dal comune, senza fare alcun intervento, salvo poi registrare gli incidenti e portare via i feriti.

Il problema esiste ed è annoso, non si può tollerare il passaggio di moto di ogni cilindrata e motorini su una passerella stretta e pedonale, su cui transitano bambini, carrozzine, pedoni e che è parte integrante del quartiere Isolotto, un punto di incontro e di socializzazione. Inoltre, il passaggio dei motorini sulla passerella è del tutto inutile, dato che ad 1 km c’è il passaggio sulla passerella sotto il ponte all’Indiano, che potrebbe essere ugualmente usato senza passare per Ponte alla Vittoria.

Essenzialmente negli ultimi 10 anni il comune ha fatto finta di nulla, salvo tentare due interventi entrambi abortiti, la realizzazione di un mega-ponte che avrebbe portato ad un aumento notevole del traffico nel parco (che sarebbe divenuto un viale di scorrimento alberato) e attraverso il quartiere dell’isolotto ed un tentativo di pedonalizzare realmente la passerella (cosa facilmente realizzabile ed a bassissimo costo) tentato dall’assessore competente dell’ultima giunta Domenici, che però ringambò in pochissimi giorni, sotto la pressione dei motociclisti.

Se non si vuole continuare solo a raccogliere i feriti, e se non si vuole rimandare ancora a chissà quando, sarebbe il caso di fare piccoli interventi ma sufficienti a risolvere il problema, qualche barriera in più messa opportunamente e la presenza più costante dei vigili dovrebbero bastare. Ma non basta che le moto passino spinte a mano o a passo d’uomo sulla passerella, cosa che poi avviene raramente, dato che poi sfrecciano sulla discesa e si incuneano con rischio loro e altrui nel traffico con semaforo rosso o verde non importa, non dovrebbe più essere consentito il passaggio e basta.

Alessandro Torcini

http://www.altracitta.org/2009/10/14/lettere-al-giornale-basta-coi-motorini-sulla-passerella-dellisolotto/

Il tutto mi sembra abbastanza eloquente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...