Motociclisti indisciplinati un pericolo sulle strade

Capita raramente che io mi possa trovare in sintonia con un motocilcista, ma sono lieto di poter constatare che per fortuna c’è ancora qualche motocilcista civile che invece di lamentarsi con chi sottolinea il problema, ammette che la situazione è critica ed è infastidito lui stesso dal comportamento dei centauri incivili. Ecco il testo:

Domenica scorsa, di buon’ ora, mi sono imbattuto in una squadriglia di motociclisti sul raccordo anulare. Sono stato sorpassato a destra e a sinistra in un boato terrificante di marmitte come in un Gran Premio. I motociclisti sono gli stessi che scorrazzano in città, tirando le marce ad ogni semaforo. Sono motociclista anch’ io, ma non mi rassegno a tanto rumoree all’ illegalità. E i controlli? Toccare il portafogli è educativo.

Sergio Sereni

Repubblica — 04 giugno 2010   pagina 1   sezione: ROMA

Desidero esprimere tutta la mia stima al motociclista CIVILE che ha saputo scrivere queste poche ma significative righe. Concordo in pieno sulla necessità dei controlli e di pesanti  sanzioni pecuniarie. Del resto chi si comporta correttamente, non ha nulla da temere dai controlli.

Persone così mi fanno ancora sperare in un futuro migliore. Grazie!

Annunci

4 thoughts on “Motociclisti indisciplinati un pericolo sulle strade

  1. Purtroppo gl ielementi “cattivi” sono ovunque, e sono poi quelli che risaltano di più, cosi anche io non sopporto che non rispetta gli altri in strada e vede solo se stesso, nelle manovre, nella cura del mezzo, nelal conduzione soprattutto. E non ci sono solo i Motociclisti, o chi Ha la Moto, ma ci sono i Ciclisti, gli Scooteristi, gli Automobilisti.. Manca la concezione di Convivere in Strada, manca l’idea i ntesta di non essere gli unici e di no nrpetenderlo di esserlo. Sono anni che vado su un due ruote, ma negli ultimi ho trovato un inflazione di missili terra/terra guidati da gente incapace che non è motoclicita, ma semplici possessori di moto, che Hanno la Moto solo per moda, per mostrarsi.

    Ad ogni modo, leggo questo Blog spesso e devo dire che tante cose che vengono riportate sono vere, altre sono Romanzi, ed altro… Ma un Blog: “Basta Auto”? Me lo chiedo, perchè sparare giudizi su una categoria è semplice se questa non è Vissuta..

    Un saluto

    • Ciao Maxmoto,

      “Gli elementi cattivi ci sono ovunque…” Ormai ho già affrontato il problema più volte, basta che ti leggi un po’ di articoli, non intendo tornare sull’argomento.
      “ci sono i Ciclisti, gli Scooteristi, gli Automobilisti” idem. Ti consiglio di dare un occhiata alla mia pagina di FAQ – https://bastamoto.wordpress.com/faq/
      “Manca la concezione di Convivere in Strada, manca l’idea i ntesta di non essere gli unici e di no nrpetenderlo di esserlo” non potrei essere più d’accordo. Ma non solo in strada, anche fuori (vd. rumore)
      “Sono anni che vado su un due ruote, ma negli ultimi ho trovato un inflazione di missili terra/terra guidati da gente incapace che non è motoclicita, ma semplici possessori di moto, che Hanno la Moto solo per moda, per mostrarsi”. Sulla definizione di motociclisti e centauri potremmo passarci l’eternità. Sono comunque persone che vanno in moto, fanno parte della categoria e la reputazione della stessa non ci guadagna. Per te saranno eccezioni, per me sono la regola, tu esprimi il tuo punto di vista, io esprimo il mio. Vogliamo sindacare anche su questo? Pretendi di convincermi che ho torto?
      “Ad ogni modo, leggo questo Blog spesso e devo dire che tante cose che vengono riportate sono vere” Grazie
      “altre sono Romanzi” Romanzi? Nel senso di “un genere della narrativa in prosa”? Credo che intendessi favole, storie inventate o qualcosa di simile vero?. E quali sarebbero? Ripeto, io scrivo il mio punto di vista, non il tuo. Penso di essere libero di farlo, o mi sbaglio? O devo vedere le cose come le vedi tu? Evidentemente non sei d’accordo su alcune cose che ho scritto, benissimo, sei liberissimo, ma io sono convinto di quello che scrivo.
      “Ma un Blog: “Basta Auto”?” Non sei il primo a chiedermelo. Se credi che io difenda gli automobilisti sbagli di grosso. Comunque sei libero di aprirlo un blog Basta auto, io al momento sono impegnato con questo, mi “Basta e avanza”. Forse però sarebbe meglio un “BastaInciviltà” così da essere più generici. Ad ogni modo il mio punto di vista è bene espresso sempre nella pagina di FAQ che ti ho indicato prima.
      “Me lo chiedo, perchè sparare giudizi su una categoria è semplice se questa non è Vissuta..” Purtroppo, mio mal grado, la vivo fin troppo la categoria. Io racconto quello che vivo non mi invento le cose! Non a caso spesso mi rifaccio ad articoli di giornale che testimoniano il fenomeno e confermano quanto dico. Poi potrai dirmi che i centauri incivili non sono l’unico problema del mondo, e io sono d’accordo. Ma dire che non sono un problema o che bisogna vivere la categoria proprio no!

      Un ultima considerazione, siccome ho letto i tuoi ultimi commenti, nei quali esprimevi il tuo disappunto perché non sono stati pubblicati, ti invito ad abbassare decisamente i toni, affinchè il dialogo rimanga su un livello civile.
      1° Ho deciso di moderare i commenti perché nella categoria centauri ci sono moltissime persone incivili che non sanno cosa voglia dire rispetto. Ho centinaia di commenti fermi che lo testimoniano. E se vuoi una panoramica della civlità dei tuoi colleghi posso mandarti via mail un bell’estratto. Io invece vorrei che questo blog mantenesse un livello decoroso.
      2° Non mi occupo del blog tutti i giorni, possono passare anche due settimane senza accedervi. In ogni caso sono libero di prendermi il mio tempo per decidere. Ma non è un cosa che riguarda solo te. Anche in questo caso vd. FAQ

      BastaMoto

  2. Gentile redazione di Bastamoto,
    secondo me giustamente, dobbiamo convincere le persone dell’inutilità fastidiosità pericolosità delle motociclette…
    L’inutilità è semplice da dimostrare: i mezzi di trasporto alternativi non mancano, non ci sono molti luoghi raggiungibili solo con la motocicletta, e i luoghi irraggiungibili senza motocicletta forse non sono indispensabili e forse neanche meritano di essere visitati, tranne che per gente fuori di testa.
    La fastidiosità e la pericolosità sono indiscutibili, e dipendono dalla maleducazione, la quale fa spazio alla prepotenza, la quale fa spazio alla presunzione di onnipotenza, la quale fa spazio alla noncuranza dei rischi che sono già maggiori da soli, e dalla noncuranza di alcuni vengono fuori i drammi loro e di altri.
    Invito a leggere i commenti che ho postato in https://bastamoto.wordpress.com/2010/07/24/facebook-no-motociclisti-indisciplinati/#comments
    Bisogna che i legislatori diano una regolata, ma i politici hanno interesse a tutti i fronti dai quali possono ricevere voti e perciò non si metteranno forse mai contro la categoria dei motociclisti.
    Poi quando protesto mi dicono che sono villano…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...