Tolleranza zero con i motociclisti indisciplinati

Segnalo un articolo interessante tratto da Saturno Notizie (testata locale di Arezzo)

Un testo che mi sembra abbastanza eloquente e che non necesita di commenti. (Per la cronaca “recrudescenza” significa “Aggravamento o ripresa di un fenomeno negativo”)

Dunque, si parla di una mattanza che insanguina le strade locali, motociclisti che scambiano le strade per circuiti, comportamenti illeciti di centauri indisciplinati, strade che portano in collina/montagna. Mi sembrano tematiche già affrontate o sbaglio?

Quindi? Controlli, controlli, controlli e poi ancora controlli! E chi rispetta le norme non ha nulla da temere.

Ma io so già che c’è un elevato tasso di autoassoluzione tra gli indisciplinati su due ruote (ma anche su quattro). Sono sempre gli altri. “Io rispetto il codice, certo ogni tanto una tirata ci sta… e se ci sono i controlli poi rischio di prendere la multa”“Su una strada così non si può mica andare ai 50/70” e altre immense perle di saggezza di questo calibro . E’ sempre così, la gente pensa di essere in grado di crearsi norme a proprio uso e consumo, in base ai propri vantaggi personali e di avere la situazione sotto controllo. Ma questa in realtà è incoscienza, cioè la non coscienza di quello che si fa. Come se i numeri degli incidenti non fossero abbastanza eloquenti. (Ma certo è sempre e solo colpa degli automobilisti! CVD)

Ebbene la tirata NON CI STA. C’è un codice e va rispettato sempre e comunque. Quindi serve qualcuno che lo faccia rispettare col pugno di ferro perché la tolleranza ha già fatto troppi danni.  Il codice non va interpretato. Va osservato. Le norme sono discutibili? Benissimo, lo si fa presente a priori a chi di dovere (petizioni ecc), lo si discute ed eventualmente, se ritenuto opportuno, si cambiano le norme. Questa è civiltà. NON il “faccio come mi pare”, il “ma si, si fa così“, i taciti accordi, i codici non scritti di categoria, insomma tutti i capisaldi della mentalità all’italiana!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...