“Pericolo moto” sul San Bartolo. Invito le autorità preposte a vigilare maggiormente

Proseguiamo anche oggi con l’ennesimo appello alle autorità per cercare di contrastare il fenomeno dei centauri incivili. In questo caso si tratta di una lettera inviata dal  Presidente del Parco Naturale del Monte San Bartolo (Pesaro Urbino – Marche) al Comando Polizia Stradale, Provincia di Pesaro e Urbino, Comune di Pesaro e Comune di Gabicce Mare.

Riporto testualmente la lettera qui di seguito

OGGETTO: Strada provinciale Panoramica del Monte San BartoloVigilanza.

Come ogni anno, e in modo sempre più accentuato, all’inizio della stagione primaverile la strada provinciale Panoramica S. Bartolo diviene una pista per spericolate acrobazie e gare di velocità fra gruppi di motociclisti.
La conseguenza è un concreto grave pericolo per i residenti e per i visitatori del Parco che percorrono quella strada a piedi o in bicicletta per godere la bellezza del territorio e per respirare aria salubre.

Si sono già verificati nel tempo molti incidenti, alcuni anche mortali, e il fenomeno, se non in crescita, non accenna quanto meno a ridursi proprio a partire da questi giorni di primo “assaggio” di primavera ed in previsione dei week-end abitualmente “caldi” di Pasqua e primo maggio.

Fin d’ora, presso i nostri uffici iniziamo a ricevere una serie di segnalazioni da parte di cittadini, contenenti appelli ad una migliore gestione
della questione traffico, unite al racconto di una serie di episodi pericolosi e incresciosi.

Questo Ente non è in grado di svolgere autonomamente la vigilanza stradale non disponendo del personale necessario. Pertanto si chiede agli Enti in indirizzo di voler prestare la giusta attenzione al fenomeno, effettuando la necessaria vigilanza sulla strada di che trattasi per meglio tutelare il rispetto dei limiti di velocità consentiti e per la sicurezza dei residenti e dei visitatori del Parco.

Preme evidenziare che tali servizi ispettivi possono essere proficui solo se effettuati nei giorni e negli orari scelti abitualmente per tali pratiche.
Nella fattispecie, i fenomeni di maggior disagio e pericolo, derivanti da una concentrazione di moto forsennata, avvengono nei giorni di sabato e domenica, e nelle ore pomeridiane della singole giornate.

Si ringrazia anticipatamente per l’attenzione prestata.

IL PRESIDENTE ENTE PARCO
Luca Acacia Scarpetti

http://lucaacaciascarpetti.myblog.it/archive/2011/04/01/pericolo-moto-sul-san-bartolo-invito-le-autorita-preposte-a.html

http://lucaacaciascarpetti.myblog.it/files/Traffico%20Moto%20Panoramica%20segnalazioni.pdf

Anche in questo caso si tratta semplicemente dell’ennesima testimonianza che descrive un fenomeno che si presenta identico ovunque in Italia e quindi nulla di nuovo all’orizonte:

  • Come ogni anno, all’inizio della stagione primaverile
  • in modo sempre più accentuato…
  • …la strada provinciale […] diviene una pista per spericolate acrobazie e gare di velocità fra gruppi di motociclisti.
  • La conseguenza è un concreto grave pericolo per i residenti e per i visitatori […] che percorrono quella strada a piedi o in bicicletta per godere la bellezza del territorio e per respirare aria salubre.
  • Si sono già verificati nel tempo molti incidenti, alcuni anche mortali,
  • Questo Ente non è in grado di svolgere autonomamente la vigilanza stradale non disponendo del personale necessario…
  • tali servizi ispettivi possono essere proficui solo se effettuati nei giorni e negli orari scelti abitualmente per tali pratiche […] i fenomeni di maggior disagio e pericolo, derivanti da una concentrazione di moto forsennata, avvengono nei giorni di sabato e domenica, e nelle ore pomeridiane della singole giornate.

Una sintesi perfetta del problema. Non avendo altro da aggiungere se non i complimenti al Presidente del Parco Luca Acacia Scarpetti per la responsabilità,  il coraggio e l’intraprendenza dimostrata, ne approfitto dunque per invitare il lettore a dare un’occhiata ad un altro appello di un altro Parco (Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi) del quale mi ero occupato un anno fa circa: Appello del Parco ai motociclisti: visitate il Parco da amici.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...