Legnano: operazione “week-end tranquillo”

Ogni tanto, in un panorama di prevalente indifferenza da parte delle autorità e delle forze dell’ordine in merito al problema relativo ai motociclisti incivili, spuntano qui e là delle notizie che non possono non essere sottolineate. Quella di cui tratto in questo post rientra a pieno titolo in questa categoria. Si tratta dell’operazione definita “Week end tranquillo” e mai definizione fu più centrata:

VIABILITA’: “WEEK- END TRANQUILLO” CON 55 SANZIONI (tratto da Legnano News – cliccare sul link per leggere il testo dell’articolo)

In sintesi si tratta di un’operazione messa in atto verso i primi di giugno 2012 dal nucleo motociclisti di Legnano e Cerro Maggiore nell’ambito dei servizi aggregati promossi dall’Asse del Sempione al fine di verificare il corretto funzionamento dei dispositivi di sicurezza e di riduzione delle emissioni sonore.
Mi permetto di citare un passaggio che, leggermente modificato nelle parole, ma non nel significato, ricorre innumerevoli volte riportato dalle cronache locali:

“[…] Con l’arrivo della bella stagione, infatti, il numero di ciclomotori e motocicli in circolazione aumenta in misura significativa e di conseguenza si intensificano i disturbi alla quiete provocati spesso dal cattivo funzionamento dei dispositivi silenziatori.[…]”

E credo che ci sia un preciso motivo per la ricorrenza di questa descrizione… che sia effettivamente così?
La prima esternazione che mi viene in mente è: Alleluia! Ogni tanto qualcosa si muove per fortuna, ma, al di là dei numeri veramente esigui di controlli, quello che sottolinea l’importanza di questa iniziativa è l’adozione dell’uso dei fonometri e quindi della presa di coscienza del problema dell’inquinamento acustico. Alleluia! Alleluia! Alleluia! Meglio tardi che mai!
L’articolo riporta che il numero di sanzioni emesse è pari a 55 di cui 10 per rumorosità e che i veicoli a due ruote sottoposti a controlli fonometrici sono stati 20. Se i dati riportati sono corretti e se non erro nell’interpretazione, si tratta di 10 su 20. Il che dovrebbe significare che il 50% dei veicoli controllati con il fonometro non erano in regola a livello di rumorosità. Non entro nel merito di considerazioni ulteriori, considero semplicemente lodevole l’iniziativa e auspico vivamente che molte altre autorità locali si svegliono dal letargo e prendano esempio.
Un’ultima considerazione: da questo e da altri articoli riportanti la notizia si può dedurre che gli obiettivi principali dell’operazione siano stati i ciclomotori. Questi sono, nell’ambito cittadino, sicuramente una delle maggiori fonti di emissioni acustiche. Il caso tipico è quello dei ragazzini di 14-18 anni in preda a machismo ed esibizionismo adolescenziale che per farsi accettare dal gruppo si comportano da “bulli”. Il motorino (opportunamente modificato) è sicuramente  uno strumento molto diffuso in questo senso. Ma vorrei segnalare che i motocicli, guidati da persone che dovrebbero in teoria aver superato la difficile età adolescenziale e quindi meno scusabili, soprattutto nelle strade da giro in moto da fine settimana, non sono da meno, anzi! Per cui sarebbero necessari controlli fonometrici anche in questi contesti. Chi ha orecchie per intendere intenda!

links

Legnano. Scatta l’operazione “Week-end tranquillo” (MI Lorenteggio.com – 06/06/2012)
Scatta l’operazione “Week-end tranquillo” (Città Oggi web – 06/06/2012)
TERRITORIO/Scatta l’operazione “week-end tranquillo” (Assesempione.info 06/06/2012)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...